Chi sono

Mi sono laureato in astrofisica nel 1976. Subito dopo la laurea ho avuto una borsa di studio del CNR presso l’Istituto di Radioastronomia di Bologna. Mi occupavo di radiogalassie, quasar, test cosmologici…

Nel 1981, per varie ragioni, ho lasciato la ricerca kelvinprev-196x300e sono passato al software. Erano gli anni in cui esplodeva, letteralmente, l’informatica “di consumo”. E’ stata un’esperienza di enorme interesse. Le cose succedevano a una velocità sconcertante, le idee nascevano e morivano nell’arco di pochi mesi.
Dal 2004 la mia attività principale è quella di professore a contratto presso l’Università degli Studi di MIlano Bicocca. Insegno Teoria e tecniche dei nuovi media, un corso del primo anno della laurea triennale in Comunicazione e psicologia; sostanzialmente, Internet e il World Wide Web dal punto di vista mediatico.

Nel 2012 ho vinto il premio Urania con un giallo fantascientifico intitolato L’uomo a un grado kelvin. Essendo stato pubblicato su Urania, il libro di carta è introvabile; per chi fosse interessato, è possibile scaricarlo in formato eBook.

Dal 2012 in poi ho fatto diverse cose:

Ho scritto molti racconti, alcuni dei quali sono stati pubblicati come Ariadne (in versione online sul portale Fantascienza.com), Progetto intelligente (su Robot 74) e La rotta verso il margine del tempo (vincitore del premio Robot 2016, pubblicato su Robot 80). Progetto intelligente era arrivato in finale al trofeo Rill nel 2014, Ariadne era stato segnalato al premio Robot 2014. Il racconto Il gioco degli dei bambini è stato segnalato al premio Robot 2015, ma da allora non è mai stato pubblicato.

Ho scritto il romanzo Odissea nel futuro (2015), pubblicato da Delos diviso in otto parti. In questo blog è disponibile una pagina in cui si può trovare la presentazione generale dell’opera.

Nel 2016 ho scritto il romanzo di fantascienza spaziale Il sigillo del serpente piumato, che ha vinto il premio Urania 2016, e sarà disponibile nel numero di Urania 1648, in uscita a novembre 2017

Ho anche (ri)pubbilcato il romanzo breve L’eredità, o Ariodante Perduto. Non si tratta di fantascienza, ma senz’altro di letteratura fantastica. Un uomo eredita una villetta dei primi del novecento da una parente che neppure ricordava di avere. E’ una di quelle villette che rimangono ancora a Milano, come ricordi di un tempo perduto. Dal punto di vista del protagonista, però, l’aspetto importante è che vale un sacco di soldi. Si informa, vorrebbe metterla in vendita, ma quando la visita scopre un mondo insospettato…

Infine, ho pubblicato con Delos il saggio I media nella tela del ragno, una carrellata su Internet e sul Web. Il libro è il risultato dei miei lunghi anni di docenza alla Bicocca di Milano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...